Il terzo Chakra o Manipura , rappresenta la volontà, la sicurezza personale, le azioni e il potere di realizzare i propri sogni e obiettivi .

Caratteristiche del 3 Chakra

  • E' situato tra lo sterno e l'ombelico nella zona del plesso solare
  • È rappresentato dal fiore di loto che ha 10 petali gialli, dove ci sono scritte 10 lettere e al centro del fiore c'è un triangolo rosso simbolo del fuoco.
  • Viene associato al colore giallo , al fuoco, alla vista.
  • Le pietre del 3 Chakra sono: occhio di tigre, ambra, agata gialla
  • Gli oli essenziali correlati: gelsomino, arancio dolce, zenzero, pompelmo, ginepro
  • Olio vettore per diluire all'interno gli oli essenziali: sesamo
  • Parti del corpo corrispondenti: stomaco, fegato, denti, unghie, intestino, milza, pancreas, ghiandole surrenali
  • Se è in equilibrio dona: forza, comprensione, sicurezza, volontà di agire e fare

Quando il terzo Chakra non funziona in modo equilibrato cosa può comportare?

Se il suo funzionamento non è in equilibrio può portare ad incombere verso alcune problematiche sia fisiche che emotive.

Se il suo flusso energetico è troppo o poco equilibrato: si diventa aggressivi, iperattivi, egocentrici, critici, manipolatori, autoritari, avidi, nervosi, si manifesta scarsa fiducia nelle proprie azioni, se è sempre insoddisfatti è arrabbiati.

Si viene presi da smarrimento, desiderio di scappare da tutto e tutti, mancanza di volontà di fare le cose e di fissarsi degli obbiettivi da realizzare o compiere. Si perdono di vista i veri valori familiari e di amicizia.

A livello fisico porta ad una tendenza verso la depressione, ad avere problemi legati al sistema digestivo, ai denti e alle gengive. Debolezza alla vista, poca energia, incapacità di realizzazione.

Se il suo flusso energetico viene ristabilito si avverte: successo, realizzazione, volontà e voglia di fare e agire, capacità di percepire le emozioni. Carisma efficienza, capacità di affermarsi e affrontare la vita con determinazione.

Come riequilibrare il 3 Chakra

  • Con la meditazione e possibile imparare ad amare se stessi e lasciate andare le cose materiali e concentrarsi su ciò che è veramente importante
  • È necessario rinforzare e stimolare le emozioni: aprirsi a nuove esperienze, a nuovi progetti ed obiettivi, mettere in pratica le proprie abilità e capacità ogni giorno senza timore può aiutare.
  • Mangiare cibi di colore giallo e indossare abiti di colore giallo

Alcune asane di yoga per aprire il 3 Chakra

Posizione del bambino

L'arco

Variazione muso di vacca

Torsione Sage

Variazione ponte 1 gamba

2

Il secondo Chakra o Svadhishatana, rappresenta il desiderio, la voglia di vivere, il piacere, la sessualità, la dolcezza e la procreazione.

Caratteristiche del 2 Chakra

  • E' situato alla base dell'osso sacro
  • Viene associato al colore arancione , all'acqua, al tatto e al gusto.
  • Le pietre del 2 Chakra sono: calcite arancione , agata, giada, topazio
  • Gli oli essenziali correlati: gelsomino, bergamotto, ylang-ylang, arancio amaro, mirra
  • Olio vettore per diluire all'interno gli oli essenziali: argan
  • Parti del corpo corrispondenti: ovaie, testicoli, reni, sistema immunitario e circolatorio, apparato riproduttivo
  • Se è in equilibrio dona: creatività, sensibilità, capacità di percepire emozioni profonde

Quando il secondo Chakra non funziona in modo equilibrato cosa può comportare?

Se il suo funzionamento non è in equilibrio può portare ad incombere verso alcune problematiche sia fisiche che emotive.

Se il suo flusso energetico non è in equilibrio si avverte una sensazione di fragilità, emotività eccessiva, attacchi di panico, ansia, paura , solitudine e sensi di colpa.

Porta a non essere capaci di trovare stimoli e passioni, ad una crisi d'identità e a provare gelosia e invidia verso gli altri

A livello fisico può portare ad avere dolori lombari e alle anche, disturbi ai reni e alla circolazione., disfunzioni sessuali.

Se il suo flusso energetico viene ristabilito si avverte: capacità di amarsi e di avere fiducia in se stessi, piacere, gioia di vivere, appagamento, godimento, porta equilibrio tra il dare e avere, creatività e capacità di agire e lasciare andare, migliora i rapporti sociali con le altre persone.

Come riequilibrare il 2 Chakra

  • Con la meditazione e possibile imparare ad amare se stessi e lasciate andare le cose materiali e concentrarsi su ciò che è veramente importante
  • È necessario rinforzare e stimolare le emozioni: rilassarsi, meditare ed eseguire esercizi a contatto o in luoghi con l'acqua stimola l'energia di questo chakra.
  • Eseguire esercizi che portano al movimento del bacino strettamente legato alle relazioni sessuali porta ad armonizzare il 2 chakra.

Alcune asane di yoga per aprire il 2 chakra

Il primo Chakra o Muladhara, rappresenta la radice della nostra vita, la sicurezza e la pace.

Caratteristiche del 1 Chakra

  • E' situato alla base della spina dorsale tra i genitali e l'ano.
  • Viene associato al colore rosso e nero, alla terra e all'olfatto.
  • Le pietre del 1 Chakra sono:Rubino, corallo rosso, granato.
  • La funzione principale è dare stabilità, sicurezza e fiducia in se stessi
  • Gli oli essenziali correlati: cannella, cedro, sandalo, patchouli
  • Olio vettore per diluire all'interno gli oli essenziali: sesamo
  • Parti del corpo corrispondenti: vescica, apparato genitale, intestino crasso, bacino, colonna vertebrale, piedi, gambe, ginocchia, ghiandole endocrine surreali, sistema nervoso autonomo, pelle, denti
  • Se è in equilibrio dona: sicurezza, energia, pazienza, felicità

Quando il primo Chakra non funziona in modo equilibrato cosa può comportare?

Se il suo funzionamento non è in equilibrio può portare ad incombere verso alcune problematiche sia fisiche che emotive.

Se il suo flusso energetico non è in equilibrio si avverte una sensazione di insicurezza, paura, debolezza, si diventa possessivi, egoisti, gelosi, aggressivi. La sua disfunzione porta inoltre ad avere disturbi alla vescica, stitichezza, problemi intestinali, sciatica, colite nervosa, problemi alimentari, dolori alla schiena ai muscoli e alle ossa.

Se il suo flusso energetico viene ristabilito si avverte: sicurezza, energia, forza, fiducia, riduzione dei problemi intestinali e dei dolori ai muscoli e alle ossa.

Come riequilibrare il 1 Chakra

  • Con la meditazione e possibile imparare ad amare se stessi e lasciate andare le cose materiali e concentrarsi su ciò che è veramente importante
  • È necessario rinforzare e stimolare il radicamento alla terra: eseguire esercizi a terra o in piedi che ci diano la consapevolezza della gravità che ci tiene a terra e stare a contatto con la natura sono due ottime soluzione
  • Praticate yoga
  • Asane per riequilibrare il primo Chakra:

Posizione del loto (Padmasana)

Posizione della montagna (Tadasana)

Posizione dell'albero (Vrksasana)

Posizione facile (Sukhasana)

VIDEO COMPLETO PER MIGLIORARE CORPO E MENTE ED EQUILIBRARE IL 1 CHAKRA

Esercizi per il benessere

Il grasso localizzato sulle Culotte e il nemico principale di molte donne. Eliminare le Culotte non è una cosa impossibile.

Cosa sono le Culotte de cheval

Questo rigonfiamenti che si accumula ai lati delle cosce e semplicemente un accumulo di grasso e cellulite tra la coscia e il gluteo.

Perché si forma questo rigonfiamento?

Questo cuscinetto di adipe si forma a causa di una cattiva circolazione, sovrappeso, sedentarietà, alimentazione sbagliata e di una postura scorretta ( chi resta spesso con il peso del corpo maggiormente su una gamba piuttosto che un altra, incrementa l'aumento della Culotte sulla coscia in questione.

Coda fare per ridurre questo rigonfiamento

  • Massaggi estetici per migliore la circolazione linfatica aiutano a riattivare il micro circolo, ridurre i ristagni di liquidi e la cellulite
  • Auto massaggio con oli, creme drenanti, coppette o rullo fitness possono aiutare a migliorare la circolazione
  • Migliorare la postura
  • Migliorare le abitudini alimentari
  • Ridurre le ore sui tacchi
  • Se si passano molte ore in piedi non restate sempre sullo stesso lato
  • Movimento ed esercizi efficaci

Quali esercizi scegliere da eseguire a casa

Uno tra gli attrezzi utile per eliminare le Culotte sono gli elastici. Questo piccolo attrezzi può essere usato in mille modi e allena in profondità questa parte del corpo collocata tra la coscia e il gluteo

Ecco per voi i miei Workout completi per ridurre ed eliminare le Culotte

Workout 1

Workout 2

Workout 3

Auto massaggio