La stagione che rappresenta la fine dell'estate , è caratterizzata da giornate, calde, piovose , fredde , diciamo che in un solo giorno si può passare dal freddo mattutino e serele al caldo delle ore centrali del giorno , questo sottopone la pelle del nostro viso a forte stress, inoltre si arriva da giorni dove la pelle è stata esposta al sole e sabbia per giorni.

Il dopo vacanza è il momento miglior per prendersi cura del proprio viso .

Primo step : effettuare una pulizia viso profondo con uno scrub delicato per eliminare le cellule morte
scrub vitaminico Collistar ottimo per illuminare la pelle. Lo puoi alternare con uno scrub fai da te mettendo: fondi di caffè, zucchero di canna e olio di cocco.

Strofina delicatamente il composto sul viso lascia in posa per qualche minuto e lava con acqua fresca.

Dopo aver sciacquato il viso , tamponalo delicatamente con un un'asciugamano. Passa successivamente su tutto il viso un dischetto struccante imbevuto nell'olio di cocco.

Successivamente vi suggerisco il mix di crema e olio essenziale da me utilizzato che apllico sul viso e poi lo stendo con la
coppetta vacum.

Composto anti rughe d'espressione suggerito da me
crema X115 dove aggiungo una goccia di
olio essenziale puro di rosa oppure un po più economico l'olio d'incenso.

Prendi un pugnetto di crema e inserisci 2 gocce d'olio essenziale. Massaggia su tutto il viso o solo nella zona che ti interessa trattare.

Una volta applicata la crema effettua il massaggio con la coppetta sul viso nel video vi mostro come massaggiare le rughe nel centro della fronte.

La coppetta ti aiuta a riattivare la circolazione e distendere le rughe .

Se non disponi della coppetta puoi stendere la crema con le mani.

Con le intemperie climatiche , le labbra sono soggette a screpolature , e se trascurate , ci si ritrova con tagli , spacchi e importanti arrossamenti . Prima di arrivare ad avere labbra ridotte al limite , si può prevenire ed evitare questa situazione con uno scrub naturale, economico e veloce.

Lo scrub deve essere eseguito solo su labbra che non presentano abrasioni e tagli .

Ecco cosa ci occorre nel 1 passaggio :

  1. olio di cocco
  2. Spazzolino con setole morbidissime
  3. Discetto struccante

L'olio di cocco d'inverno si presenta solido quindi con una spatola prendetene un po' ancora in forma solida e disponetelo sul dischetto . Passate il dischetto sulle labbra . L'olio di cocco con il caldo delle labbra si soglie e serve oltre che per eliminare i residui di trucco e idratare le labbra . Distribuire bene l'olio di cocco su tutta la superficie delle labbra.Bagnate le setole dello spazzolino con acqua tiepida ed effettuate dei movimenti circolatori su tutta la superficie della bocca per 40" circa .

Ecco cosa ci occorre nel Passaggio 2:

  • Miele
  • Spazzolino

Bagnare ancora le setole con acqua tiepida , immergete lo spazzolino nel miele , fino a coprire tutte le setole e massaggiate il miele sulle labbra delicatamente per 1 minuto circa .

Ecco cosa ci occorre nel passaggio 3:

  • Olio di cocco
  • 1 bustina di zucchero di canna
  • Miele
  • Spazzolino

Nella ciotola dove avevate precedentemente messo il miele , unite zucchero di canna e un po' di olio di cocco.

Mescolate tutto , bagnate ancora lo spazzolino , immergetelo nel composto e massaggiate il tutto sulle labbra per 40"circa . Risciacquate le labbra con acqua tiepida e tamponare delicatamente con la carta da cucina .
Ecco cosa ci occorre nel passaggio 4 :

  • Burro di karite per idratare
  • 1 spolverata di cannella ( facoltativo se si è allergici o intolleranti alla cannella non utilizzare anche in caso di labbra tagliate e spaccate ).

La cannella serve per rendere le labbra più carnose

Distribuite un po' di burro di karite sul dito e spolverate un po' di cannella in polvere sopra. Massaggiate il composto sulle labbra con il dito per 1 minuto . Attendere 2 minuti ,risciacquare bene con acqua tiepida e tamponate le labbra delicatamente .

Applicate ancora burro di karite. Effettuate questo scrub due volte al mese, e ritroverete labbra morbide e setose .

Quando si è in ferie per molti la parola allenamento viene accantonata fino a settembre.Il successo arriva con la costanza, e anche gli obbiettivi.

Basta una camminata di 30 minuti abbinata ad esercizi per una durata di 30 minuti per ottenere molto.

Se non riesci ad allenarti per 60 minuti dividi ogni allenamento per giornata . Un giorno ti dedichi alla camminata e un altro ti concentri sull'esercizio muscolare, utilizzando piccoli attrezzi o semplicemente il tuo corpo.

Ti mostro 8 esercizi utili per modellare il girovita. Ogni esercizio devi eseguirlo per 25 volte, se inizialmente non riesci a farli di seguito riposa un po e poi termina comunque la tua ripetizione prefissata 25.

Quando hai terminato il primo ciclo riposa 1 minuto e ripeti tutto per per altre 2/3 volte. Dipende da quanto sei veloce l'importante e effettuare un totale di 30 minuti di allenamento.

In questo video trovi la sequenza dei primi 4 esercizi

pancia piatta

In questo secondo video trovi gli altri 4 esercizi

pancia piatta

A COSA SERVE LA SPAZZOLATURA ?

La spazzolatura e una pratica che consiste nel massaggiare il proprio corpo con una spazzola in fibre naturali, che può avere il manico corto o lungo e anche diverse misure o forme . Quella con le setole fitte e naturali e quella da preferire per il massaggio a secco per i suoi benefici e i suoi risultati . Questo metodo migliora la circolazione sanguigna, elimina i gonfiori, contrasta la cellulite, stimola il sistema immunitario, depura l'organismo dalle tossine agisce sul benessere generale del nostro corpo . Quella con le setole in legno, che ho messo nella foto , si può utilizzare a secco o anche sotto la doccia per distendere lo scrub , o anche per distendere le creme e oli dopo la doccia , perché è più facile da pulire e sciacquare. In questo articolo parlerò della spazzolatura con setole naturali .

COME SI USA LA SPAZZOLA

La spazzolatura va fatta a secco , non deve essere effettuata sulla pelle che presenta abrasioni o tagli , ma su una pelle che si presenta sana . Può essere utilizzata sia prima la doccia( più efficace dopo vi spiego perché ) che dopo la doccia , di mattina o di sera . Il movimento deve partire dalla pianta dei piedi, e bisogna spazzolare dal basso verso l'alto , quindi dai piedi fino alla parte superiore della coscia . Poi dal bacino in su ,dalla mano alla spalla, la schiena dal basso verso l'alto e il gluteo è fianchi dal basso all'alto . Effettuare movivimenti circolari sia sull'addome me che nella parte dei fianchi, stimola maggiormente queste zone più soggette ad accumuli di cellulite e tossine .Ogni parte del corpo intesa come gamba, braccio, pancia ecc.. va spazzolata per 1,5 minuti circa con movimenti vigorosi non troppo forti .

Spazzolatura prima della doccia cosa faccio io e vi consiglio di fare 3 volte a settimana a giorni alterni : prima di fare la doccia spazzolo la pelle a secco , poi sotto la doccia o nella vasca faccio lo scrub utilizzando la spazzola piccola con i legnetti , per lo scrub uso olio di cocco 1 oppure questo altro tipo di olio di cocco 2 e aggiungo sale marino , se no uso questo preparato gia fatto mix di olio di cocco e sale Mar Morto e poi dopo aver lavato via lo scrub con il vostro bagnoschiuma preferito , io nella dose del bagnoschiuma che uso applico all'interno 3 gocce di rosmarino e 3 di ginepro , sempre per riattivare la circolazione . Dopo aver tamponato è asciugato il mio corpo, applico la crema altri oli, utilizzando la coppetta Slimcup .

Gli altri 2 giorni della settimana( tranne sabato e domenica che faccio doccia e poi applico solo la crema o gli oli vettore ) non faccio lo scrub e non uso gli oli essenziali nel bagnoschiuma , ma faccio solo la spazzolatura prima della doccia , molto più veloce rispetto gli altri 3 giorni , 3 minuti totali ,e dopo mi applico gli oli massaggiandomi con la SlimCup , quindi non faccio proprio un automassaggio come gli altri 3 giorni , mi limito a massaggiare le mie gambe, fianchi e glutei molto più velocemente, il tempo di distribuire l'olio. Tenendo una presa molto leggera della mia coppetta .

Spazzolatura dopo la doccia si può fare ? Certo si può spazzolare la pelle anche dopo la doccia , io quando non riesco a farlo prima , perché sono troppo sudata o perché ho bisogno subito di farmi la doccia , mi spazzolo dopo , anche la sera quando sono seduta sul divano a guardare la TV , diciamo che spazzolare la pelle prima della doccia prepara maggiormente la pelle a beneficere di più dei trattamenti successivi alla doccia che si fanno, come scrub e crema , perché la spazzola riattiva e smuove la circolazione è tutto quello che si fa dopo penetra meglio.

La mia esperienza con la spazzolatura a secco

Inizialmente avevo paura di graffiarmi e di ritrovarmi i segni delle setole sulla pelle , ma poi quando ho visto che era solo la sensazione del movimento e che sulla pelle non restavano segni sono andata via dritto . Io la uso da 5 mesi circa e devo dire che vedo la mia pelle molto più liscia , compatta e luminosa. Certo ricordatevi sempre che ogni trattamento di bellezza va abbinato ad uno stile di vita sano fatto di sport e mangiare equilibrato .

Le spazzole che vi consiglio sono

spazzola con i legnetti

spazzola con sete e manico lungo

kit completo con tutte le spazzole

Tutti vogliono avere una pancia sgonfia, ma per ottenerla oltre che a leggere articoli e informazioni e necessario applicare e rendere durature nel tempo i consigli suggeriti.

La costanza e l'impegno premiano a lungo andare, le cose non arrivano subito e senza piccoli sacrifici.

Non ci vuole molto per raggiungere un piccolo obiettivo proporzionato al livello di adipe presente nella zona addominale di ogni soggetto

I trucchi da mettere in pratica sono alla portata di tutti, semplici accorgimenti ti faranno sentire meno gonfia e porteranno benefici alla tua zona addominale, riducendo il grasso localizzato apporta benefici anche alla salute.

Step 1

Mangia ad adagio, e se non riesci perché hai poco tempo impegnati a masticare molto bene i cibi che ingerisce.

Step 2

Ripartisci i pasti in piu momenti della giornata, non abbuffarsi troppo ad un solo pasto, fai almeno 5 pasti al giorno, e non commettere l'errore di riempirti troppo a pranzo e cena. Fare più pasti durante il giorno ti aiuterà a non avere molta fame e ti farà sentire meno gonfia

Step 3

Consuma poco zucchero, scegli alimenti senza zucchero aggiunto. Evita di aggiungere zucchero al caffè, the e tisane; limita il consumo di alimenti carichi di zuccheri aggiunti come: cibi pronti, merendine, succhi di frutta, bevande e alimenti zuccherati.

Step 4

Riduci i grassi insaturi trovi l'articolo dettagliato del grassi nei post precedenti del mio blog. Varia in modo equo il consumo di farina bianca con altri tipo di farine e e cereali integrali.

Step 5

Consuma alimenti ricchi di fibra solubile, come avena, frutta e verdura. Apporta nella tua dieta anche la giusta proporzione di proteine. Le fibre e le proteine ti aiuteranno a saziare maggiormente la fame. Anche bere molta acqua aiuta a drenare e sgonfiare.

Step 6

Riduci lo stress, uno stile di vita non sereno stimola il cortisolo, ormone che aumenta il grasso addominale. Riposare anche 7 ore per notte aiuta a ridurre il grasso localizzato sulla pancia.

Step 7

Attività fisica regolare basata su circuiti ad alta intensità aiuta a bruciare più calorie e diminuire la pancia. Anche combinare pesi e attività aerobica basata sul cardio puro o circuiti funzionali porta ad aumentate il dispendio calorico e ridurre il giro vita.

Step 8

Praticare yoga e meditazione, fare ogni giorno qualcosa che ci piace, aiuta a ridurre lo stress, ad essere più felice e a ridurre il grasso addominale.

tisana sgonfia pancia

bevanda detox brucia grassi

Molte donne soffrono di dolori e malessere prima e durante il ciclo. I sintomi possono variare da donna a donna, ma quelli più comuni sono:

  • Crampi addominali
  • Mal di testa
  • Dolore alla parte bassa della schiena
  • Gonfiore e ritenzione
  • Dolori alla pancia
  • Diarrea
  • Nervosismo
  • Rabbia
  • Stress

Cosa fare per soffrire meno

Si può agire su diversi fronti per stare meglio e affrontare con meno dolore i giorni del ciclo.

Quando il dolore è forte può impedire alle donne di affrontare anche minime cose, ma con alcuni accorgimenti si può affrontare la quotidianità con meno sofferenza durante i giorni del ciclo.

Ecco cosa fare per alleviare i dolori:

  • Pratica attività sportiva in modo quotidiano, questo ti aiuterà a diminuire le infiammazioni nel corpo e quindi anche i dolori saranno meno forti
  • Durante e prima del ciclo pratica attività che agiscono sul rilassamento il respiro e l'allungamento del corpo come yoga e pilates
  • Idrata il tuo corpo se è necessario integra anche con sali minerali
  • Mangia alimenti ricchi di acqua e fibra
  • Evita di consumare troppi carboidrati semplici e complessi
  • Riduci il consumo di the caffè e cioccolata
  • Riduci il sale e cibi troppo grassi
  • Non indossare abiti troppo stretti sopratutto nella parte della pancia e dei reni
  • Fai meditazione e tecniche di respirazione per alleviare il nervosismo e lo stress

Rimedi naturali per ridurre il dolore mestruale

Esistono diversi rimedi naturali per alleviare e ridurre i dolori, senza ricorrere ai medicinali.

Oltre alle erbe e agli oli essenziali i più indicati sono: lavanda, camomilla, achillea, melissa. Zenzero, finocchio carciofo, ho scoperto un nuovo metodo naturale in grado di ridurre il disagio e i dolori del ciclo mestruale.

Un piccolo e semplice cerotto che non contiene farmaci, mi ha portato benefici dopo pochi minuti ma i tempi possono essere soggettivi.

Il Cerotto Fit Therapy Lady agisce dopo pochi minuti, scaldando la zona dove viene applicato, il calore corporeo abbinato al cerotto privo di farmaci, riflette l'infrarosso del corpo e crea un vero e proprio effetto analgesico naturale.

La confezione al suo interno si compone da un kit di 3 cerotti con principio biofisica, capace di ridurre il dolore per 5 giorni.

Nel kit c'è un cerotto più grande che va applicato nella zona lombare e due più piccoli dove indicato destra e sinistra da applicare nelle parti del corpo laterali della zona pubica.

Il cerotto non si stacca neanche sotto la doccia perché è resistente all'acqua, dura sulla pelle per 4-5 giorni senza cadere.

Dove si può acquistare il cerotto?

Il cerotto è un presidio medico Classe I si può acquistare in farmacia, nelle erboristerie specializzate, nel sito dell'azienda o su internet.

La mia personale esperienza con Fit Therapy Lady

Praticando yoga, stretching e regolare attività sportiva, per mia fortuna soffro di dolori addominali e crampi solo il 1 giorno del ciclo, pur di evitare di prendere antidolorifici ho sempre stretto i denti e utilizzato oli e tisane ma a volte agivano altre volte no, fortuna che il dolore a me dura un solo giorno ma capisco che per alcune donne il dolore si protrae più a lungo.

Da anni utilizzo abbigliamento che riflette l'infrarosso del corpo e mi sono trovata sempre molto bene, un giorno mentre facevo una ricerca su internet inerente all'infrarosso corporeo mi e comparsa la pagina dei cerotti Fit Teraphy Lady.

Molto curiosa ne ho ordinato 2 kit su Amazon Cerotto Fit teraphy lady di solito sono suggeriti a 9.80 a confezione. Anche i cerotti come i vestiti a infrarossi hanno soddisfatto le mie aspettative e alleviato i miei crampi e dolori da ciclo.

Il terzo Chakra o Manipura , rappresenta la volontà, la sicurezza personale, le azioni e il potere di realizzare i propri sogni e obiettivi .

Caratteristiche del 3 Chakra

  • E' situato tra lo sterno e l'ombelico nella zona del plesso solare
  • È rappresentato dal fiore di loto che ha 10 petali gialli, dove ci sono scritte 10 lettere e al centro del fiore c'è un triangolo rosso simbolo del fuoco.
  • Viene associato al colore giallo , al fuoco, alla vista.
  • Le pietre del 3 Chakra sono: occhio di tigre, ambra, agata gialla
  • Gli oli essenziali correlati: gelsomino, arancio dolce, zenzero, pompelmo, ginepro
  • Olio vettore per diluire all'interno gli oli essenziali: sesamo
  • Parti del corpo corrispondenti: stomaco, fegato, denti, unghie, intestino, milza, pancreas, ghiandole surrenali
  • Se è in equilibrio dona: forza, comprensione, sicurezza, volontà di agire e fare

Quando il terzo Chakra non funziona in modo equilibrato cosa può comportare?

Se il suo funzionamento non è in equilibrio può portare ad incombere verso alcune problematiche sia fisiche che emotive.

Se il suo flusso energetico è troppo o poco equilibrato: si diventa aggressivi, iperattivi, egocentrici, critici, manipolatori, autoritari, avidi, nervosi, si manifesta scarsa fiducia nelle proprie azioni, se è sempre insoddisfatti è arrabbiati.

Si viene presi da smarrimento, desiderio di scappare da tutto e tutti, mancanza di volontà di fare le cose e di fissarsi degli obbiettivi da realizzare o compiere. Si perdono di vista i veri valori familiari e di amicizia.

A livello fisico porta ad una tendenza verso la depressione, ad avere problemi legati al sistema digestivo, ai denti e alle gengive. Debolezza alla vista, poca energia, incapacità di realizzazione.

Se il suo flusso energetico viene ristabilito si avverte: successo, realizzazione, volontà e voglia di fare e agire, capacità di percepire le emozioni. Carisma efficienza, capacità di affermarsi e affrontare la vita con determinazione.

Come riequilibrare il 3 Chakra

  • Con la meditazione e possibile imparare ad amare se stessi e lasciate andare le cose materiali e concentrarsi su ciò che è veramente importante
  • È necessario rinforzare e stimolare le emozioni: aprirsi a nuove esperienze, a nuovi progetti ed obiettivi, mettere in pratica le proprie abilità e capacità ogni giorno senza timore può aiutare.
  • Mangiare cibi di colore giallo e indossare abiti di colore giallo

Alcune asane di yoga per aprire il 3 Chakra

Posizione del bambino

L'arco

Variazione muso di vacca

Torsione Sage

Variazione ponte 1 gamba

Il primo Chakra o Muladhara, rappresenta la radice della nostra vita, la sicurezza e la pace.

Caratteristiche del 1 Chakra

  • E' situato alla base della spina dorsale tra i genitali e l'ano.
  • Viene associato al colore rosso e nero, alla terra e all'olfatto.
  • Le pietre del 1 Chakra sono:Rubino, corallo rosso, granato.
  • La funzione principale è dare stabilità, sicurezza e fiducia in se stessi
  • Gli oli essenziali correlati: cannella, cedro, sandalo, patchouli
  • Olio vettore per diluire all'interno gli oli essenziali: sesamo
  • Parti del corpo corrispondenti: vescica, apparato genitale, intestino crasso, bacino, colonna vertebrale, piedi, gambe, ginocchia, ghiandole endocrine surreali, sistema nervoso autonomo, pelle, denti
  • Se è in equilibrio dona: sicurezza, energia, pazienza, felicità

Quando il primo Chakra non funziona in modo equilibrato cosa può comportare?

Se il suo funzionamento non è in equilibrio può portare ad incombere verso alcune problematiche sia fisiche che emotive.

Se il suo flusso energetico non è in equilibrio si avverte una sensazione di insicurezza, paura, debolezza, si diventa possessivi, egoisti, gelosi, aggressivi. La sua disfunzione porta inoltre ad avere disturbi alla vescica, stitichezza, problemi intestinali, sciatica, colite nervosa, problemi alimentari, dolori alla schiena ai muscoli e alle ossa.

Se il suo flusso energetico viene ristabilito si avverte: sicurezza, energia, forza, fiducia, riduzione dei problemi intestinali e dei dolori ai muscoli e alle ossa.

Come riequilibrare il 1 Chakra

  • Con la meditazione e possibile imparare ad amare se stessi e lasciate andare le cose materiali e concentrarsi su ciò che è veramente importante
  • È necessario rinforzare e stimolare il radicamento alla terra: eseguire esercizi a terra o in piedi che ci diano la consapevolezza della gravità che ci tiene a terra e stare a contatto con la natura sono due ottime soluzione
  • Praticate yoga
  • Asane per riequilibrare il primo Chakra:

Posizione del loto (Padmasana)

Posizione della montagna (Tadasana)

Posizione dell'albero (Vrksasana)

Posizione facile (Sukhasana)

VIDEO COMPLETO PER MIGLIORARE CORPO E MENTE ED EQUILIBRARE IL 1 CHAKRA

Esercizi per il benessere

Il grasso localizzato sulle Culotte e il nemico principale di molte donne. Eliminare le Culotte non è una cosa impossibile.

Cosa sono le Culotte de cheval

Questo rigonfiamenti che si accumula ai lati delle cosce e semplicemente un accumulo di grasso e cellulite tra la coscia e il gluteo.

Perché si forma questo rigonfiamento?

Questo cuscinetto di adipe si forma a causa di una cattiva circolazione, sovrappeso, sedentarietà, alimentazione sbagliata e di una postura scorretta ( chi resta spesso con il peso del corpo maggiormente su una gamba piuttosto che un altra, incrementa l'aumento della Culotte sulla coscia in questione.

Coda fare per ridurre questo rigonfiamento

  • Massaggi estetici per migliore la circolazione linfatica aiutano a riattivare il micro circolo, ridurre i ristagni di liquidi e la cellulite
  • Auto massaggio con oli, creme drenanti, coppette o rullo fitness possono aiutare a migliorare la circolazione
  • Migliorare la postura
  • Migliorare le abitudini alimentari
  • Ridurre le ore sui tacchi
  • Se si passano molte ore in piedi non restate sempre sullo stesso lato
  • Movimento ed esercizi efficaci

Quali esercizi scegliere da eseguire a casa

Uno tra gli attrezzi utile per eliminare le Culotte sono gli elastici. Questo piccolo attrezzi può essere usato in mille modi e allena in profondità questa parte del corpo collocata tra la coscia e il gluteo

Ecco per voi i miei Workout completi per ridurre ed eliminare le Culotte

Workout 1

Workout 2

Workout 3

Auto massaggio

Come in tutte le cose , la regola principale è riuscire ad avere costanza, fissarsi determinati obiettivi, sgarrare il minimo possibile,scegliere un piano alimentare equilibrato e condurre uno stile di vita sano , solo in questo modo sarà possibile raggiungere i risultati attesi .

La pancia bisogna cominciare ad allenarla a partire dalla tavola.

Una buona abitudine alimentare e la chiave per sgonfiare la pancia . È importante ripartire la propria giornata alimentare in 5 pasti , e assicurarsi di riattivare l'intestino al meglio , un intestino pigro può essere causa di malessere e gonfiore. Altra regola importante e l'idratazione, bere molto aiuta a regolarizzare l'intestino, mangiare lentamente e masticare bene , non saltare i pasti , e tenere a bada lo stress, svolgere l'attività fisica e tecniche di rilassamento aiutano ad aver un benessere fisico generale .

COSA MANGIARE A GRANDI LINEE

In questo lista, riporterò alcuni alimenti che aiutano a sgonfiare la pancia , ma non è una regola, siamo tutti diversi, e alcune persone magari possono notare che particolari alimenti considerati "sgonfia pancia" incentivano il gonfiore , quindi quello che consiglio e imparare ad ascoltare il proprio corpo. Capire cosa rende più o meno gonfia la propria pancia, risulta utile per inserire, ridurre o eliminare particolare alimenti dalla propria dieta, e se non si è capaci di farsi una autovalutazione ci si può avvalere dei consigli dei professionisti nel campo della nutrizione e alimentazione.

I MIEI CONSIGLI:

  • Riduci i prodotti confezionati e precotti
  • Riduci sale e grassi cattivi ( se non sai quali sono i grassi buoni e cattivi trovi l'articolo dei grassi nel mio archivio )
  • Migliora la tua flora intestinale se necessario aiutati anche con fermenti lattici
  • Inserisci le fibre nella tua dieta ma sempre con moderazione , perché troppe fibre possono causare l'effetto opposto è incentivare gonfiore e stitichezza (le fibre le trovi nei cereali , nella frutta, verdura e legumi )
  • Riduci i carboidrati , non eliminarli del tutto sopratutto quelli complessi, alterna la farina bianca con altri tipi di farina
  • Riduci non eliminare del tutto i cibi che fermentano, anche se non è detto che a tutti provocano gonfiore , quindi vale sempre la regola ascolta il tuo corpo. Tra questi troviamo : cavolfiore , broccoli, patate ,cipolla , verza , cavoli, ceci , fagioli , cachi, anguria ,funghi , piselli, fave, frumento, segale, lenticchia, zuccheri semplici , finocchio, barbabietole , asparagi, castagne , bibite gassate, alcool, prodotti che contengono latte, preferire i formaggi stagionati, erbe aromatiche, spezie, fritti, mela, pesche , prugne ,
  • Spazio invece ma sempre senza esagerare a: tisane da bere a fine pasto o in qualsiasi momento della giornata ,banane ,limoni , lampone , mirtilli , arance , riso , soia , sedano , zucchine , melanzane , pomodoro , lattuga , fagiolini , uova, pomodoro, uva , kiwi, yogurt, papaya, ananas, menta, carciofi, asparagi, zenzero, carote , zucca, riso, fatto, quinoa, avena , miglio, grano saraceno, frutta secca
  • Altra raccomandazione e di non andare a letto appena mangiato , e fare attività fisica.

Quale attività fisica svolgere ?

Per ridurre la pancia non bisogna solo massacrare i propri muscoli addominali, ma bisogna allenare i muscoli di tutto il corpo. Si può scegliere attività aerobica da abbinare ad esercizi di tonificazione con attrezzi o a corpo libero. L'allenamento deve durare almeno 1 ora ed è necessario allenarsi almeno 3 volte a settimana. L'intensità o i vari esercizi devono essere scelti a seconda del proprio livello di allenamento .

Riporto alcuni video da inserire nel proprio allenamento .

Esercizi per la pancia

Power Core

Tabata brucia grassi

Super brucia grassi